16.4.10

JAM divano de-strutturato al Salone del Mobile 2010

JAM Joyful Amazing Moody: nasce il divano de-strutturato

In occasione del fuori salone 2010 sarà presentato Jam, un design innovativo per vivere il divano in diverse forme e diverse funzioni. Multifunzionalità e multidimensionalità definiscono un nuovo prodotto che sarà disponibile alla vista e al tatto di appassionati e addetti ai lavori in due versioni e in due cornici distinte, sia da “interno”, che da “esterno”. Interno: dal 13 al 19 aprile un modello JAM sarà presente nell’area espositiva SuperStudio 13, in via Forrcella 13 a Milano. Nella stessa location la sera del Giovedì 15 è stato realizzato un evento solo su invito con il concerto unplugged di HANA B protagonista dellla scenografia sempre JAM. Esterno: nelle stesse giornate un modello sarà esposto nella fantastica cornice della terrazza di Tortona 14, alias:”Terrazza 14”.


Il concept: improvvisazione, fantasia, libertà, dinamismo, sono solo alcuni dei tratti con cui descrivere JAM, un divano che si discosta dal classico concetto del complemento d’arredo introducendo in manierabriosa una soluzione per diversi ambienti. Il suo nome ricorda la libera composizione musicale, come nell’ improvvisazione Jazz, o riprendendo le sonorità ritmate del Rap e dell’ Hip Hop, celando in questa apparente discontinuità un approccio di fondo decisamente fluido e svincolato da regole ed imposizioni.



Il progetto nasce da un’idea di Lorenzo Ferrara sviluppata dal noto art-designer Paolo Gonzato, sinergia che ha portato alla creazione di una vera e propria opera contemporanea di design, che nella sua semplicità si presenta in maniera essenziale e allo stesso tempo avvolgente. Una destrutturazione delle forme che assieme alla flessibilità di questa nuova unità d’arredo rendono JAM un elemento centrale nella definizione degli ambienti, in grado di soddisfare le molteplici esigenze che possono emergere nella predisposizione di una singola stanza così come per un grande ambiente.


Strutturalmente JAM si presenta come un elemento circolare, composto da una doppia imbottiturache ne garantisce particolari proprietà di adattamento anatomico: lo strato più esterno accoglie ogni forma con un morbido effetto soft touch, mentre la seconda imbottitura più corposa sostiene il peso esercitato dal corpo. Definirlo come un “luogo sospeso” ci fornisce una preziosa chiave di lettura sull’universo JAM, che libero da costrizioni strutturali permette innumerevoli combinazioni di intrecci o addirittura di sviluppare una piattaforma modulare annodandolo a divani gemelli. Tutto questo fornisce un’impareggiabile sensazione permettendo di trovare la posizione più adatta.

La scelta potrà articolarsi su due differenti modelli: la prima variante ha le dimensioni di 5 metri di lunghezza con un diametro di 40 centimetri, leggermente più piccola della seconda tipologia di JAM che invece è lunga 7 metri ed ha un diametro di 70 centimetri. Le versioni si differenziano peraltro anche nel rivestimento, offrendo una versione per interni, realizzata in patchwork di velluto multicolore, ed una per esterni, foderata con una speciale ecopelle. In entrambi i casi i rivestimenti sono sfoderabili e lavabilie sopratutto personalizzabili Di particolare importanza è l’approccio eco-sostenibile che la produzione presenta e che ne permette il recupero totale degli scarti di lavorazione.

Per informazioni:
www.aboutjam.com



Post realizzato da myArtistic Blog Design Atelier creativo di Padova che oltre a gestire un blog d'Arte e Design realizza decorazioni su mobili antichi restaurati e crea pezzi innovativi con arte, design e tecnologie all'avanguardia. Contatti: www.myartistic.it info@myartistic.it

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento